Search
Search Menu

Paralisi cerebrale infantile

La paralisi cerebrale infantile sono condizioni dovute a una lesione Cerebrale che avviene prima, durante o dopo la nascita per varie cause (emboli, emorragie, mancanza di ossigeno al sistema nervoso centrale,ecc.) dovute a malformazioni, infezioni, malattie genetiche o ereditarie. L’incidenza è di 2-3 casi ogni 1000 nati vivi. Le paralisi cerebrali provocano diplegia (paralisi di entrambi gli arti inferiori), emiplegia (paralisi di un emilato del corpo), tetraplegia (paralisi del tronco e dei quattro arti). Nella maggioranza dei casi la paralisi è caratterizzata dalla presenza di spasticità muscolare, ma si riscontrano spesso anche forme ipotoniche o distoniche. Quando è presente, il cammino è spesso compromesso.

SINTOMI ASSOCIATI

  • Disturbi sensoriali (della ··vista o dell’··udito)
  • Disturbi cognitivi (ritardo mentale, deficit dell’attenzione)
  • Disturbi del linguaggio
  • Disturbi dell’apprendimento
  • Disturbi ansioso-depressivi
    Disturbi della personalità
  • Epilessia (come regola generale quanto più è grave la forma motoria, tanto maggiore è il rischio che il bambino presenti anche epilessia, ma alcuni movimenti, come l’ipertono episodico, il clono localizzato o la reversione oculare, i quali possono essere evocati da stimoli visivi,
    uditivi o tattili, non sono di natura epilettica)